Studio Legale Valla

AVV. GIACOMO VALLA
Dopo una lunga collaborazione professionale con il prof. Avv. Carlo De Bellis, docente di diritto amministrativo nell’Università di Bari, ha fondato lo studio nel 1996 e da allora lo dirige.

Svolge attività professionale, sia in sede giudiziale che stragiudiziale, prevalentemente nel settore del diritto amministrativo e civile in ambiti comunque riguardanti rapporti con le P.A., sia in sede giudiziale che stragiudiziale.

Dal punto di vista stragiudiziale segue sia pubbliche amministrazioni in sede di pianificazione e programmazione delle attività di loro competenza, sia privati e imprese nella soluzione di delicati momenti di crisi nei rapporti con l’amministrazione, potendo annoverare in tali ambiti importanti e numerosi successi. Dal punto di vista giudiziale, la sua attività difensiva ha determinato decisioni su importanti nodi interpretativi nelle materie dell’urbanistica, degli appalti pubblici, dell’espropriazione per pubblica utilità e dei pubblici concorsi.

Per lui la libera professione è stata una scelta precisa.

Laureato in Giurisprudenza nel 1982 con il massimo dei voti e la concessione della lode, ha conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione forense nel 1986.

Nel 1989, ha vinto il concorso di procuratore legale nell’Avvocatura del Comune di Bari, classificandosi al primo posto della graduatoria di merito; rinunciando tuttavia alla nomina per proseguire l’esercizio della libera professione.

Nel 1995 si è iscritto all’Albo dei patrocinanti dinanzi alle Magistrature Superiori per aver superato il relativo esame nazionale di abilitazione, classificandosi al primo posto della graduatoria nazionale di merito.

E’ socio fondatore della Camera Amministrativa degli Avvocati di Bari.

E’ stato relatore a numerosi congressi e ha tenuto lezioni presso la Fondazione Scuola Forense di Bari e nell’ambito dei programmi di formazione della Camera Amministrativa.

E’ stato componete del Comitato consultivo della Provincia di Bari per le Autorizzazioni Integrate Ambientali (AIA). E’ componente del Comitato consultivo della Provincia di Bari contro l’Inquinamento Atmosferico.

- Ha pubblicato:

- “Dimensionamento dei P.I.P.: un nuovo orientamento del Consiglio di Stato?” in Urbanistica e Appalti 1997 pag. 1366;

- “Espropriazioni nei P.E.E.P. e fissazione dei termini ex art. 13 L. 2359/1865” in Urbanistica e Appalti 1998 pag. 886;

- “Note brevi sul giudizio cautelare nel processo amministrativo” in Notiziario dell’Ordine Forense di Bari, novembre 1998 pag. 46;

- “L’espropriazione per pubblica utilità nel nuovo testo unico”, Commentario a cura di Francesco Caringella e Giuseppe De Marzo (commento agli artt. 15, 18 e 19), Milano, 2002.



Condividi
NEWS
Giovedì 14 Luglio 2022
Diniego di rilascio della Valutazione di Incidenza Ambientale: Illegittima l'applicazione analogica della normativa vincolistica
TAR Lecce, sez. I, sent. n. 1191 del 12.7.2022- G.C. e P.C. (Avv.ti Giacomo Valla e Roberta Valla) contro Regione Puglia e Raggruppamento Carabinieri Biodiversità, Reparto di Martina Franca e Autorità di Bacino Distrettuale dell'Appennino Meridionale- Il Tar Lecce, ribadendo l’illegittimità dell’applicazione analogica di una normativa vincolistica, in quanto tale di stretta interpretazione, ha annullato il provvedimento con cui l’Amministrazione Regionale ha negato la Valutazione di incidenza Ambientale (VINCA) di un intervento di ingegneria naturalistica teso al ripristino della duna preesistente su un’area, prima di un evento alluvionale caratterizzata da un fitto bosco. In particolare, la Regione Puglia aveva illegittimamente “esteso al caso in esame la misura di conservazione dell’habitat 1150* di cui al Reg. Reg. n. 6/2016, che però concerne le “doline di crollo” e non le depressioni del suolo quale quella in esame, determinatesi solo recentemente e non tanto per effetto di un evento naturalistico, quanto soprattutto per il fatto dell’uomo”.
Martedì 26 Aprile 2022
Sentenza "a sorpresa" illegittima per violazione del diritto di difesa e lesione del contraddittorio
Consiglio di Stato, sez.III, sent. n. 3124 del 26.4.2022- Cerichem Biopharm s.r.l. (Avv. Giacomo Valla) contro Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (INAIL)
Mercoledì 26 Gennaio 2022
Legittima l'esclusione del Professore incardinato presso il Dipartimento interateneo di Fisica dell'Università degli Studi di Bari dal concorso bandito ex art.18, comma 4, l. 240/2010 dal Politecnico
TAR BARI, Sez. II, sent. n. 93/2022 del 18.7.2022- promosso dal Prof. D. contro l'Università degli Studi di Bari "Aldo Moro" e nei confronti della Prof.ssa A. C. (Avv.ti Giacomo Valla e Roberta Valla)- La censura di pretesa “disparità di trattamento” proposta contro l’esclusione del Prof. D., dipendente dell’Università degli studi di Bari è manifestamente infondata, posto che “si deve escludere in radice" che la posizione della C., ricercatrice dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, possa essere considerata omologa a quella del ricorrente
Martedì 11 Maggio 2021
Illegittima l'automatica dispensa dal servizio per superamento del periodo di aspettativa per infermità ex artt. 68 e 70 del d.P.R. n. 3 del 1957
TAR BARI, Sez. I, sent. n. 827/2021 del 7.5.2021- OMISSIS (Avv.ti Giacomo Valla e Roberta Valla c. Università OMISSIS-"La dispensa dal servizio per superamento del periodo di aspettativa per infermità non può essere disposta in modo automatico, per l’intervenuta scadenza dei richiamati due termini di 18 e 6 mesi – complessivi 24 mesi -, senza essere stata esperita la procedura prescritta dal su citato art. 71 del d.P.R. n. 3 del 1957: sottoposizione dello stesso a visita medico-collegiale con diritto all'assistenza di un sanitario di fiducia ed audizione”
STUDIO LEGALE VALLA - via Quintino Sella, 36 - 70122 - Bari - P.IVA 02920070725
Questo sito NON utilizza cookie di profilazione.
Sono utilizzati soltanto cookie di sessione e di terze parti legati all’eventuale presenza di Social plugin.
Proseguendo la navigazione del sito o cliccando sul bottone Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni leggi l’informativa estesa dove sono specificate le modalità per configurali o disattivarli.


Accetto Informativa